ARTICOLO 1

Denominazione – Oggetto

1.1 E’ costituita in Milano l’Associazione culturale sportiva Club Napoli Milano Partenopea (C.N.M.P.). Il Club, nella totalità dei suoi organi e soci, si impegna a rispettarne le norme, le decisioni ed i provvedimenti dettati.

 1.2 Il C.N.M.P. non persegue scopi di lucro, politici, religiosi e si propone specificamente di: 

  • Sostenere la squadra di calcio SSC NAPOLI e di suscitare con idonee iniziative una maggiore corrente di simpatia nei confronti di questa; Organizzare attività culturali, sportive, turistiche e ricreative per i soci ed i loro familiari; 
  • Organizzare gite/trasferte al seguito della SSC NAPOLI; 
  • Sostenere e diffondere ogni pubblicazione edita dalla SSC NAPOLI, nonché sviluppare la sua attività attraverso l’edizione e la pubblicazione di varia natura, fisse od in movimento, con mezzi tradizionali ed elettronici, la partecipazione o l’organizzazione di eventi idonei al raggiungimento dell’oggetto sociale; 
  • Esplicare ogni altra attività allo scopo di propagandare e rafforzare il Club Napoli Milano Partenopea;

1.3 Per il raggiungimento di tali finalità il C.N.M.P. potrà, inoltre, utilizzare il Web dotandosi di un proprio sito internet, di profili e/o accounts sui vari social network presenti in rete e quanto altro possa esser utile alla promozione, diffusione, conoscenza della sua attività. Il colore sociale è l’azzurro e il logo è rappresentato da … 

1.4 Il C.N.M.P. ha carattere assolutamente sportivo-culturale. Tutti i tifosi e simpatizzanti della SSC NAPOLI, sia italiani che stranieri, possono richiedere di far parte del Club Napoli Milano Partenopea.  

1.5 Il C.N.M.P., all’interno della propria organizzazione, può distribuire cariche onorifiche. 

ARTICOLO 2

Sede

2.1 Il C.N.M.P. pone la propria sede sociale in Via Bruno Cassinari n. 21, c/o Amendola Luigi – 20138 – Milano. 

2.2 Il Consiglio Direttivo è delegato, con propria delibera, alla modifica della sede sociale del C.N.M.P. purché rimanga stabilita all’interno del Comune di Milano, senza che questa comporti una modifica dello Statuto. 

ARTICOLO 3

Patrimonio

3.1 Il Club Napoli Milano Partenopea ha una propria autonomia finanziaria/patrimoniale. 

3.2 Il patrimonio è indivisibile e pertanto gli associati e gli organismi del Club non ne possono chiedere la divisione né pretendere la propria quota. 

ARTICOLO 4

Responsabilità

4.1 Tutti gli organi di rappresentanza del C.N.M.P. si accollano ogni responsabilità oggettiva e soggettiva nei confronti di terzi derivante dall’esercizio delle funzioni e facoltà connesse al Club, salvo che il singolo o più soci agiscano nell’interesse esclusivo proprio e/o di terzi per finalità estranee agli scopi di questa club. 

ARTICOLO 5

Soci

5.1 Partecipano al Club Napoli Milano Partenopea: a) Soci effettivi;  b) Soci onorari ; c) Soci aggregati.  

5.2 Sono Soci effettivi i maggiori di età che pagano una quota associativa annua stabilita dal C.D. e fissata in € 20,00 per il primo anno, nonché ogni eventuale altro contributo che si renderà necessario per il perseguimento degli scopi sociali del Club.  

5.3 Sono Soci onorari quelli che spontaneamente versano una quota associativa minima di € 30,00 per sostenere il Club. 

5.4 Sono Soci aggregati i minori di anni 18 che pagano una quota associativa annua di € 5,00.  La loro ammissione al Club è subordinata alla concessione di un nullaosta o altra dichiarazione equipollente di un genitore. Per la stagione in corso (2013/14) il contributo associativo è fissato in € 20,00.

5.5 L’ammissione di un nuovo Socio viene decisa a maggioranza dal Consiglio Direttivo del Club Napoli Milano Partenopea a seguito del versamento della quota associativa annuale.  

5.6 Il pagamento delle quote sociali deve effettuarsi anticipatamente per ogni annualità e comunque entro e non oltre il (giorno, mese) di ogni anno. Decorso tale termine l’iscrizione si intenderà non rinnovata. La quota e/o contributo associativo è intrasmissibile, salvo trasferimenti a causa di morte, e non è rivalutabile.  

5.7 I Soci sono tenuti al rispetto delle norme del presente Statuto nonché di ogni regolamento interno al Club 

ARTICOLO 6

Organi

6.1 Sono organi del Club Napoli Milano Partenopea: 

  • Assemblea dei Soci; 
  • Consiglio Direttivo; 
  • Collegio dei Revisori. 

ARTICOLO 7

Assemblea dei Soci

7.1 L’Assemblea rappresenta l’universalità dei Soci e le sue decisioni, prese in conformità alla legge ed al presente statuto, obbligano i Soci, secondo il concetto di sovranità dell’Assemblea dei Soci.  

7.2 Ogni Socio esprime un voto indipendentemente dall’ammontare della quota associativa versata, con eleggibilità libera degli organi amministrativi, secondo il principio del voto singolo come da codice civile.   

7.3 L’Assemblea è costituita da tutti i Soci effettivi ed onorari in regola con i pagamenti della quota associativa. I soci aggregati possono partecipare all’assemblea ma, in quanto minori degli anni 18, hanno solo potere di proposta e/o consultivo ma non deliberativo o comunque di voto.  

7.4 L’Assemblea ha il compito di dare le direttive per la realizzazioni delle finalità sociali. 

7.5 L’Assemblea è ordinaria e/o straordinaria. 

7.6 L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è valida (salvo quanto diversamente previsto nel presente statuto) in prima convocazione, con la partecipazione di almeno la metà dei Soci e delibera con voto favorevole della metà più uno dei voti espressi; in seconda convocazione, da indirsi un’ora dopo, l’Assemblea è valida qualunque sia il numero dei partecipanti e delibera con voto favorevole della metà più uno dei voti espressi. 

7.7 In caso di parità, è determinante il voto del Presidente. 

7.8 L’avviso di convocazione delle Assemblea (sia ordinaria che straordinaria) deve essere consegnato a mano o inoltrato con strumenti informatici o telefonici (e-mail, sms); altra modalità può essere costituita dall’affissione con modalità idonee a garantire la conoscenza dei Soci (es. nella sede del Club Napoli Milano Partenopea, in pubblica bacheca, etc.). L’avviso di convocazione deve indicare il luogo, la data e l’ora dell’Assemblea (sia in prima che in seconda convocazione), nonché l’ordine del giorno. 

7.9 Delle riunioni assembleari e relative deliberazioni dovrà essere redatto apposito verbale firmato dal Presidente e dal Segretario, consultabile da tutti i Soci presso la sede sociale. 

ARTICOLO 8

Assemblea Ordinaria

8.1 L’Assemblea ordinaria è convocata almeno una volta all’anno per le decisioni di sua competenza; delibera sul conto consuntivo dell’anno precedente, sulla formazione del bilancio preventivo, sul programma di attività e sulle proposte del Consiglio Direttivo o dei Soci. 

8.2 L’Assemblea per l’approvazione dei bilanci deve essere convocata entro il 30 luglio. 

ARTICOLO 9

Assemblea Straordinaria

9.1 L’Assemblea straordinaria è convocata in tutti gli altri casi per cui non vi sia convocazione dell’Assemblea Ordinaria, ivi incluso lo scioglimento del Club Napoli Milano Partenopea. 

ARTICOLO 10

Composizione e numero Consiglio Direttivo

10.1 Il Consiglio Direttivo è costituito da un numero di 8 (otto) membri. Fanno parte del C.D.: 

  • Presidente del Club Napoli Milano Partenopea; 
  • Vice Presidente;
  • Segretario;
  • Tesoriere: 
  • Direttore Sportivo; 
  • Referente Informatico e di Stampa;
  • 2 Consiglieri, che potranno assumere anche funzioni specifiche amministrative, organizzative e sportive. 

10.2 Il Presidente e/o il Vice Presidente Onorario, ove presente, parteciperà alle riunioni senza diritto di voto, se non eletto in qualità di Consigliere. 

ARTICOLO 11

Consiglio Direttivo – Compiti e funzioni

11.1 Il C.D. è nominato dalla Assemblea Generale dei Soci e dura in carica 5 anni. 

11.2 La prima volta il Consiglio Direttivo è tenuto dai Soci fondatori di cui all’art. 7 dell’Atto Costitutivo. 

11.3 I Componenti del C.D. possono essere rieletti. 

11.4 Il Consiglio Direttivo è investito dei poteri per la gestione ordinaria del Club Napoli Milano Partenopea ed in particolare gli sono riconosciute tutte le facoltà per il raggiungimento delle finalità sociali che non siano dalla legge o dal presente statuto riservate, in modo tassativo, all’Assemblea.  

11.5 Il C.D., di fronte a terzi, impegna il Club Napoli Milano Partenopea nei limiti ad esso fissati dall’Assemblea a norma dello statuto. 

ARTICOLO 12

Presidente 

12.1. Il Presidente del Club Napoli Milano Partenopea è eletto dal Consiglio Direttivo nella sua prima riunione con votazione a scrutinio segreto ovvero in altro modo accettato all’unanimità dal Consiglio Direttivo.  

12.2. Il Vice Presidente è nominato dal Consiglio Direttivo al suo interno. In caso di assenza o di impedimento temporaneo sarà sostituito dal Vice Presidente. In caso di impedimento definitivo o dimissioni verrà dichiarato decaduto dal Consiglio Direttivo che provvederà all’elezione di un nuovo Presidente. Nelle suddette ipotesi, il Vice Presidente agisce in regime di proroga fino alla nomina del nuovo Presidente. 

12.3.Il Presidente è il rappresentante legale del Club Napoli Milano Partenopea, ha la responsabilità della sua Amministrazione, la rappresenta di fronte ai terzi ed in giudizio, convoca e presiede il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei Soci, è responsabile della conservazione della documentazione contabile del Club Napoli Milano Partenopea, convoca e presiede le adunanze del C.D. facendo eseguire le deliberazioni, relaziona all’Assemblea Generale Ordinaria sull’andamento del Club Napoli Milano Partenopea, cura e controlla la corrispondenza, cura e firma la stesura dei verbali. Nell’ambito delle attività socio-culturali del Club, nell’organizzazione di trasferte al seguito della SSC Napoli, nonché nella gestione dell’area “comunicazione” (stampa, sito internet, social network, ecc.), il Presidente determina la programmazione e le linee guida, coadiuvato, nell’ambito delle rispettive funzioni, dal Direttore Sportivo e dal Referente Informatico e di Stampa. 

ARTICOLO 13

Vice Presidente

13.1 Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza, di impedimenti, e per quegli incarichi che il Presidente ritiene opportuno affidargli nell’interesse del Club Napoli Milano Partenopea.

13.2 Ogni delega di carattere permanente dovrà risultare dai verbali del C.D.. 

ARTICOLO 14

Segretario – Tesoriere – Direttore Sportivo – Referente Informatico e di Stampa

14.1 Il Segretario, il Tesoriere ed il Direttore Sportivo sono nominati dal Consiglio Direttivo al suo interno. 

14.2 Il Segretario coordina le attività del Club, redige i verbali, cura le affissioni nella bacheca sociale del Club e ne divulga le notizie. 

14.3 Il Tesoriere ha funzioni contabili, ne segue i movimenti e le relative registrazioni. Opera a firma congiunta con il Presidente. 

14.4 Il Direttore Sportivo organizza manifestazioni sportive, gite turistiche e culturali, trasferte a seguito della SSC Napoli. Agisce di concerto con il Presidente, nel rispetto delle norme e direttive stabilite dai Soci e/o dal Consiglio Direttivo. 

14.5 Il Referente Informatico e di Stampa cura i rapporti con la stampa, gestisce la comunicazione informatica del Club e tutto quel che concerne l’attività e la pubblicità del Club nei rapporti con i mass media. Nell’assolvimento delle sue funzioni, si coordina con il Presidente e opera secondo le direttive del Club stabilite dai Soci e/o dal Consiglio Direttivo. 

ARTICOLO 15

Revisori dei Conti

15.1 Il Collegio dei Revisori è costituito da 2 membri. Al Collegio è devoluto il controllo amministrativo, la vigilanza sulla osservanza della legge e dello Statuto e di relazionare sui rendiconti predisposti dal C.D.. 

15.2 I Revisori dei conti decadono in caso di decadenza del Consiglio Direttivo; essi sono rieleggibili. 

ARTICOLO 16

Provvedimenti disciplinari a carico dei Soci

16.1 A carico dei Soci possono adottarsi i seguenti provvedimenti: a)avvertimento; b)sospensione; c)radiazione/espulsione dal Club Napoli Milano Partenopea. d)La stessa sanzione è irrogata nei confronti dei Soci morosi, anche in assenza dei presupposti su enunciati. 

16.2 Le sanzioni di cui al presente articolo, nonché del successivo art. 17 vengono deliberate dal C.D. a maggioranza dei suoi componenti e portate a conoscenza del Socio con qualsiasi forma di notificazione idonea, atta a garantirne il ricevimento. 

ARTICOLO 17

Perdita qualità di Socio

17.1 La qualità di Socio si perde: 

  • per dimissioni; 
  • per radiazione. 

ARTICOLO 18

Utili – Avanzo di gestione

18.1 All’Club è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzo di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita della stessa, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge. 

ARTICOLO 19

Devoluzione patrimonio a seguito di scioglimento

19.1 In caso di scioglimento, per qualunque causa, il Club ha l’obbligo di devolvere il suo patrimonio ad altre organizzazioni con finalità analoghe e/o in beneficenza, salvo diversa destinazione imposta dalla legge. 

ARTICOLO 20

Rinvio

20.1 Per quanto altro non previsto i Soci si rifanno alle norme regolamentari e alle leggi vigenti o a futuri regolamenti interni emanati dal Consiglio Direttivo. 

Il Presidente