NAPOLI – CHIEVO 2-1
Forse dopo questi 93 minuti serve davvero: le coronarie dei tifosi messe a durissima prova.
Molti gli spunti che offre la gara contro il Chievo. Sembrava riproporsi, peggiorato, l’incubo Sassuolo con un Napoli incapace di far male ai clivensi nonostante la solita mole di gioco e le occasioni sprecate, compreso il rigore parato da un Sorrentino, come l’omonimo regista napoletano, da Nobel.
Poi la doccia fredda, gelida, artica: Koulibaly ne combina una delle sue, seppur raramente sbagli ed il Chievo ne approfitta.
Poi il Napoli che non ti aspetti: grinta e volontà dettate dalla disperazione del dentro/fuori e quindi le cose belle. Il goal di un Milik che sembra davvero ritrovato: corsa, grinta, nessuna paura di mettere piede in ogni azione, ed il capolavoro di un Diawara che ha sostituito discretamente Jorginho.
Dall’altra parte l’agrodolce: qualche fischio ad Insigne per i più ingeneroso, ma che il professionista milionario deve saper accettare in quanto frutto anche della frustrazione di un pubblico che stava per risvegliarsi bruscamente da un bellissimo sogno. Insomma, ci si venga incontro insieme ed insieme si continui a percorrere il viale più bello, quello della vittoria…
Noi continuiamo a crederci…
FORZA NAPOLI, FORZA MILANO PARTENOPEA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.