COPPA ITALIA: NAPOLI – UDINESE 1 – 0
Come durante la notte di San Lorenzo, ma con gli occhi fissi sul verde del campo, non rivolti al blu del cielo notturno, si aspetta la stella che cade, così stasera si aspettava il goal salvifico.
E non poteva che arrivare dal Magnifico tale scintilla che infiammasse i cuori, pochi in verità quelli del san Paolo che attendevano una giusta qualificazione ai quarti.
La partita fondamentalmente ci ha detto che le seconde linee possono far rifiatare in certe partite, ma solo per una frazione di gioco o poco più, i cosiddetti titolarissimi. Prendono, a mio avviso, la sufficienza Ounas, Giaccherini e Sepe; qualcosa in più un attento Maksimovic ed un propositivo Rog; Zielinski non lo cito in quanto per me seconda linea non è e per lui sono certo si aprirà un luminoso futuro.
Dicevo: se nella prima frazione il Napoli B tiene in mano il pallino del gioco, ma senza impensierire l’11 di oddo, nel secondo tempo l’ingresso di Mertens ed Insigne cambiano decisamente il volto della squadra dando quella marcia in più per vincere. Il goal di Insigne, i fraseggi del Magnifico con Mertens, gli inserimenti più frequenti di Zielinski ne sono testimonianza…
Bene così: risultato conseguito con sforzi relativamente modesti e testa già alla gara prenatalizia di Sabato al San Paolo…
Che la stella di Lorenzo brilli per esaudire quel desiderio che non sveliamo…
FORZA NAPOLI, FORZA MILANO PARTENOPEA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.