NAPOLI – SHAKTAR DONETSK 3 – 0
Vero, ed il mago Insigne, ne sfodera dal cilindro uno che lascia di stucco.
Non poteva che essere una magia del Magnifico a far prendere una svolta ad un Napoli troppo brutto e lento per essere vero. Ennesima dimostrazione che Hamsik, ancora spento, e Zielinski si pestano i piedi quando giocano insieme. Persino un folletto privo di pepe come Mertens si risveglia al Rinascimento inaugurato da Lorenzo. Allan poi quando entra rinvigorisce l’anima della squadra e Rog sul finale mette ulteriore grinta.
Ora il destino europeo non e` solo nelle nostre mani: rimanendo in campo paranormale attendiamo una mano de Dios, ma ci accontenteremmo anche di quella di San Gennaro…
FORZA NAPOLI!!!FORZA MILANO PARTENOPEA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.