LAZIO – NAPOLI 1-4
Dato che non sono un giornalista, nè me ne arrogo le capacità, stasera divago parzialmente…
Qualche ora fa, durante la visione della partita, Paolo Izzo, nostro responsabile rapporti esterni, con questa espressione definiva un Maggio che, nonostante una certa età, sprintava sulla fascia destra facendo bene il suo dovere…
Correva l’anno, neanche ricordo che anno era quando il vicentino approdò alle falde del Vesuvio: eppure, eccolo ancora lì a fare quello per cui è pagato, ad accettare di buon grado e senza fiatare la panchina. Mai una parola fuori posto, sempre ad incoraggiare i compagni: insomma, uno degli ultimi seri professionisti che questo sport può vantare…
Correva l’anno, allora, e Christian corre ancora con quella maglietta azzurra sudata ed onorata fino al 92′.
Per una volta mettiamo da parte una partita stupenda (io salvo anche il primo tempo), mettiamo da parte l’immenso Koulibaly, il metronomo Jorginho, Mertens di cui non si può dire più niente, aggettivi non ne trovo, mettiamo da parte anche i tagli di Callejon…
Correva l’anno e corre sempre inesorabile il tempo, ma per te sembra essersi fermato: GRAZIE CHRISTIAN MAGGIO!!!
FORZA NAPOLI: MILANO E’ PARTENOPEA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.